Problemi e soluzioni per eliminare il Cloro nell’acqua di casa

Il cattivo sapore di Cloro nell’acqua del rubinetto

L’Italia è al primo posto in Europa per il consumo di acqua in bottiglia. Per la produzione si utilizzano 350mila tonnellate di PET, pari a 665mila tonnellate di petrolio. Questo provoca l’emissione di 1 milione di tonnellate di CO2. A queste, vanno poi aggiunte le emissioni dovute al trasporto delle bottiglie d’acqua dagli stabilimenti ai supermercati di tutta Italia. Ci sono ottime ragioni, economiche e ambientali, per preferire l’acqua a Km zero a quella in bottiglia. E’ vero che l’acqua del rubinetto è controllata regolarmente, ma questo non è sempre sufficiente per ottenere un’acqua pura e di buona qualità a casa, spesso a causa di una rete di distribuzione decrepita, soggetta a infiltrazioni.

Che cosa fare se l’acqua ha un cattivo sapore di Cloro?

Il cattivo gusto dell’acqua è spesso causato dal Cloro, che viene inserito nelle tubature per disinfettare l’acqua, oltre che dai nitrati e dai pesticidi, sostanze che possono trovarsi regolarmente nell’acqua. Il Cloro, anche se in piccole quantità, oltre ad alterare il gusto dell’acqua ed attribuirgli quel terribile sapore della candeggina, può anche privare il tuo corpo di certe vitamine e danneggiare la flora batterica benefica se continuamente ingerito. Molte persone per risolvere il problema legato al gusto cattivo dell’acqua del rubinetto, preferiscono spendere soldi e fare fatica, acquistando acqua in bottiglia. In questo modo però il problema viene risolto solo parzialmente, in quanto per cucinare e per preparare caffè e tè continuano ad usare l’acqua del rubinetto e quindi continuano ad ingerire abitualmente le sostanze indesiderate contenute in essa, oltre allo sgradevole odore e sapore di Cloro. Non tutti sanno che, quando si fa bollire o la si refrigera per delle ore, solo il Cloro evapora, ma metalli pesanti, pesticidi e altri elementi contaminanti rimangono nella stessa quantità nell’acqua.

Quindi, se la vostra acqua risulta sgradevole al gusto e all’olfatto a causa del cloro, un sistema di microfiltrazione dell’acqua può sicuramente risolvere questo problema.

Acqua a Km zero: la soluzione che conviene!

Per motivi economici e ambientali molte persone, preferirebbero utilizzare la propria acqua del rubinetto. Come si può fare? Per risolvere il problema la soluzione ideale è quella di installare specifici sistemi di filtrazione che garantiscono un’acqua pura e cristallina, che sarà ottima sia da bere che per cucinare.

Gli impianti Culligan rendono l’acqua del rubinetto buona e sicura, un’acqua di eccellente qualità senza lo sgradevole odore e sapore di Cloro. Bere acqua del rubinetto permette inoltre di rispettare l’ambiente, riducendo gli spostamenti su gomma e di smaltimento di PET e offre, al consumatore, un tangibile risparmio economico.

Odori e sapori di Cloro nell'acqua di casa